GASTRONOMIA FIRST SUN MALLORCA

UN VIAGGIO SENSZIONALE

Percorso gastronomico

Lasciati sedurre per i piatti tippici dell isola.

Conosci i percorsi gastrinomici di first sun maiorca

Piatti con gusto soave con sapori marini e odori di pino un portento para i 5 sensi.

FirstSun Mallorca offre una gastronomia tradizionale, che, oltre a combinare l’essenza di tutte le culture che hanno plasmato il carattere della cucina maiorchina, fonde anche sapori, odori e consistenze di un paesaggio dolce, dove spiccano pini, spiagge e scogliere. La varietà è il simbolo di alcuni piatti elaborati con prodotti locali che offrono la migliore garanzia di qualità. Olio, sobresada, ensaimada... una grande scelta di diversi sapori: FirstSun Mallorca offre infatti molti ristoranti dove potrete scoprire le delizie della nostra gastronomia.

Bar L'Orient Café

Pa amb Oli

Pane e olio. Da secoli, il maiorchino gode della semplicità gastronomica: pane, olio, pomodoro e sale sono gli unici ingredienti necessari per gustare un piatto squisito. Nel Café L’Orient potrete combinare i prodotti della terra per ottenere i piatti che più gradite. Noi mettiamo in tavola gli ingredienti. Voi, i sapori.

Hotel Predi son Jaumell

Zuppa maiorchina

Zuppa maiorchina. Tra le più preziose eredità gastronomiche tramandateci dai nostri antenati, vi sono le zuppe maiorchine. Queste minestre si sono incorporate con successo nella cucina tradizionale dell’isola. Si tratta di minestre, asciutte o con brodo, preparate con soffritto, cavolo, verdurine e pane maiorchino tagliato in fettine sottili. Per chi desidera un sapore più intenso, si può aggiungere rosmarino e peperoncino in polvere.

Restaurante Golf Canyamel

Trempó con Patatas

Fresca, freschissima: così è l’insalata per antonomasia di Maiorca, più comunemente conosciuta come Trampó Mallorquín. I suoi ingredienti sono estremamente semplici: cipolla, peperone verde, pomodori pelati, patate e fagiolini. Si tagliano gli ingredienti in piccoli pezzi, si condisce l’insalata con olio, sale e aceto, la si serve fresca e…a tavola! Davvero semplice.

Ristoranti es Coll D'Os

COSTILLAS DE MIEL

Non ci sono dubbi: la cucina semplice e tradizionale, con i frutti della terra, è sempre la più amata dai palati fini. Cotolette di agnello in crosta di mandorle e erbe aromatiche. Cosa volete di più? Gli agnelli sono allevati dal proprietario stesso con estrema cura e dedizione, in una terra impregnata di puro sapore maiorchino.

Bar Cafetería la Ponderosa

FRITO MALLORQUÍN

Il fritto maiorchino è uno dei piatti più tipici dell’isola. Il fritto è composto da interiora, fegato, peperone rosso, patate fritte, aglio, alloro e finocchio. Imprescindibile: un bicchiere di buon vino per accompagnare il fritto.

Tapas Restaurante NouDos

TUMBET CON LOMO

Tumbet con filetto di maiale nero maiorchino. Piatto tradizionale isolano, composto da peperone rosso, melanzana, pomodoro, patate e aglio. Si può aggiungere anche carne di maiale o pesce.

Bar Restaurante Porxada de Sa Torre

Porcella

Maialino da latte. Se volete gustare questo piatto a base di maiale, dirigetevi al ristorante Porxada de sa Torre de Canyamel, situato in una torre signorile. All’interno, sia la struttura che i materiali ricordano una cantina maiorchina. Se volete scoprire come si cucina il maiale, fate due passi sul lato posteriore del ristorante.

CLUB TENNIS AGUAIT

Coniglio con le cipolle

Coniglio con cipolle. La caccia al coniglio fa parte della tradizione cinegetica dei maiorchini. Il coniglio con cipolla si cucina in padella. Si fanno prima soffriggere dei capi d’aglio interi, e si aggiungono cipolla, foglie di alloro, sale e pepe per rendere eccellente il soffritto. Infine, si aggiungono il coniglio, vino e un bicchiere d’acqua.

RESTAURANTE TRITON POOL BEI ANITA

Loin con cavolo

Filetto con cavolo. Se volete vantarvi con gli amici di conoscere la buona cucina maiorchina, in tavola non può mancare il filetto con il cavolo, un piatto che contiene gli odori e una tradizione tramandata di generazione in generazione. Un sapore che colpisce.

Hotel Viva Cala Mesquida Resort

Pescado con Tumbet

Pesce con tumbet. La costa maiorchina offre una gran varietà di pesce che accompagnati con un tumbet(pasticcio di patate, zucchini, melanzane e peperoni soffritti con aglio, alloro, salsa di pomodoro ecc.) risvegliano i palati più fini. Per arricchirne il gusto, si serve il tutto con uno spiedino di gamberetti, pancetta e formaggio di Mahón.

Restaurante Cala Rotja

CIRVIOLA

Il ristorante Cala Rotja non smetterà mai di sorprendere con i suoi squisiti piatti. Non perdetevi il filetto di serviola alla brace con olio aromatizzato ai frutti di mare con verdure fresche saltate in pasta sfoglia e crema di aragosta

Restaurante C'an Maya

Arroz de Centollo

Riso alla granseola. Il riso, fulcro della nostra gastronomia, è perfetto per completare qualsiasi tipo di piatto. La granseola, ben condita, completa uno dei piatti più richiesti dagli amanti della buona cucina. Nel ristorante Can Maya lo sanno bene, e hanno trasformato il riso alla granseola in una delle specialità della casa, anche se ne hanno molte altre.

Restaurante es Llaüt

Caldereta de langosta

Brodetto di aragosta. Cibo degli dei. Quando giunge sull’isola, i turisti hanno in mente varie priorità, tra cui visitare el castell de Capdepera e mangiare un delizioso e saporito brodetto di aragosta che, come già indica il nome, è un saporitissimo brodo ottenuto da questo pregiato crostaceo delle coste maiorchine.

Restaurante es Racó de ses Graneres

Bacalao con Boletus

Baccalà ai funghi. L’arte marinara dei maiorchini si riflette in una tradizione culinaria in cui il pesce non manca mai. La carne di baccalà desalato e tostato sopra una focaccia croccante (coque) con di stagione, pomodori secchi e cipolline dimostra l’arte di combinare gli eccellenti prodotti del litorale con quelli della terra.

Restaurante es Racó des Moll

Cap Roig Bullit

Cap Roig (scorfano rosso) lesso. È presto detto: se volete gustare del buon pesce fresco, il posto giusto è Es Raco des Moll. Il delizioso Cap Roig lesso condito con verdure fresche di stagione e marinato con olio extravergine di oliva vi darà il gusto dell’entroterra maiorchino, dove i pescatori ogni giorno si affannano per pescare il pesce migliore.

Restaurante ses Rotges

Raya Saltada

Razza saltata. La razza, pesce che già gustavano gli dei della mitologia grecoromana, si presenta come un piatto prelibato, destinato a chi sa godere della cucina tradizionale. Ses Rotges presenta questo pesce con verdure fresche dell’orto.

Ristoranti Cases de son Barbassa

Greixonera de ensaimada

Greixonera di ensaimada di Maiorca con gelato al liquore di erbe. Nel nostro ristorante abbiamo creato un dessert che unisce la greixonera tradizionale con un gelato al liquore di erbe, altrettanto tradizionale a Maiorca, con tutto il gusto del ventunesimo secolo, facendo conoscere ai nostri ospiti questo squisito dessert maiorchino.

Ristoranti la Cabaña

Helado de Higos

Gelato di fichi. I fichi di Maiorca sono diventati uno dei dessert preferiti da turisti e visitatori. Con il loro peculiare aroma di cannella, tutti ne restano sedotti. La loro elaborazione, che ne prevede l’essiccamento al sole, conferisce a questo gelato un gusto tutto speciale che lo rende uno dei dessert più richiesti.

Bar Segle 12 / Café Can Patilla

Leche Fria

Latte freddo. Il calore estivo di Maiorca invita a cercare una bibita che calmi la sete. A Capdepera, la bibita dissetante per antonomasia è la llet freda (letteralmente: latte freddo), ottenuta con latte parzialmente scremato, scorza di limone e cannella.

RICETTE

Scopri le migliori ricette.

RICETTE TRADIZIONALI

SCOPRI I SEGRETI DELLA CUCINA MEDITERRANEA

Tra le molteplici possibilitá gastronomiche che incontrerá in First Sun Mallorca, con questo ricettario, le presentiamo la cucina maiorchina jiú attuale dei nostri stabilimenti. Abbiamo selezionato una ventina di piatti, tra i quali, potrá incontrare, sia le ricette piú tradizionali che le nostre nuove tendenze gastronomiche. La invitamo a visitarci, per degustare solo quello che First Sun Mallorca puó offrirle: um’ampia e squisita gastronomia, riflesso di una struttura ricettiva, organizzata per soddisfarla, il tutto immerso in un paesaggio idilliaco, creato con il fine che la sua vacanza a Maiorca sia unica e indimenticabile. Vi aspettiamo!

Type of vegetable Pizza

Hotel Laguna

Preparare l’impasto mescolando in un recipiente acqua, strutto, lievito di pane e le uova. Aggiungere un pizzico di sale.

Dopo di che, continuare ad aggiungere la farina fino ad ottenere un impasto che possa essere lavorato con il matterello. Lasciare riposare per alcuni minuti.

Per fare la base, stendere l’impasto con il matterello fino a raggiungere le dimensioni desiderate, lasciando uno spessore di 2 o 3 mm.

Successivamente, mettere tutte le verdure tagliate a cubetti e condire con sale, pepe, olio e paprica dolce.

Coprire l’impasto con le verdure ben distribuite su tutta la superficie ed infornare per 15 minuti a 170º C.

Menos
  • per 10 persone
  • 1/4 l. di acqua frizzante
  • 1/4 l. di strutto od olio
  • 25g. di lievito di pane
  • Un pizzico di sale
  • 1,5 Kg. circa di farina (la quantità sarà in funzione di quanto ne richieda l’impasto)
  • 2 uova piccole intere
  • 1 pomodoro tritato a cubetti
  • 1 peperone verde tritato a cubetti
  • 1/2 cipolla
  • 2 rametti di prezzemolo
  • Sale, pepe, paprica dolce ed olio
Menos

Zuppa maiorchina

Hotel Vista Pinar

In un tegame di terracotta mettere olio d’oliva a fuoco medio. Quando è caldo, aggiungere il magro, la pancetta di maiale e l’aglio tritato; una volta soffritto, mettere i cipollotti spezzettati ed il prezzemolo tritato. Rosolare per circa 2 minuti ed aggiungere un cucchiaio di paprica dolce ed i tomatigons a pezzetti. Rosolare bene.

Di seguito, aggiungere un litro di acqua, il cavolo spezzettato, i carciofi (solo il cuore), il cavolfiore, le fave ed i piselli. Condire con sale ed olio. Da ultimo, aggiungere i funghi spezzettati e lasciare cuocere per 20 minuti.

Dopo di che, in un tegame di terracotta, mettere uno strato di dadini di pane e sopra un po’ di verdure, mettere un altro strato di dadini di pane ed un altro di verdure. Per finire, irrigare con alcune gocce di olio d’oliva e lasciare riposare per 5 minuti. Servire accompagnato da peperoncini piccanti, ravanelli ed olive maiorchine.

Menos
  • per 4 persone
  • 200 g.di magro di maiale a pezzetti
  • 100 g.di pancetta di maiale a pezzetti
  • 6carciofi
  • 6cipollotti teneri
  • 4spicchi di aglio
  • 100 g.di fave tenere
  • 100 g.di piselli
  • 1di cavolfiore
  • cavolo
  • --Sal
  • Pepe nero
  • Paprica dolcee
  • 20 cl.cl. di olio d’oliva
  • 6pomodori (tomatigons)
  • 6funghi (esclata-sangs)
  • 600 g.g. di dadini di pane
Menos

Riso con fagioli e rape

Hotel & Spa S'Entrador Playa

La sera prima, mettere i fagioli a bagno in acqua tiepida.

Mettere a cuocere in una pentola con tre litri di acqua fredda i fagioli leggermente salati.

Pelare le rape e tagliarle a pezzetti, lavare il piedino e l’orecchio di maiale e tagliarli a pezzetti, così come la carne di vitello, e mettere tutta la carne nella pentola insieme alla pancetta, la morcilla, il botifarró e le rape. Aggiustare di sale e lasciare cuocere lentamente per 1 ora.

Una volta cotto, aggiungere il riso e spolverare lo zafferano. Lasciare cuocere per 20 minuti mescolando ogni tanto.

Menos
  • per 4 persone
  • 300 g.di riso
  • 1/4 kg.di fagioli bianchi
  • 400 g.g. garretto di vitello
  • 1piedino di maiale
  • 1orecchio di maiale
  • 200 g.g. di pancetta
  • 2morcilla bianche
  • 2botifarró (salsiccia maiorchina)
  • 6rape
  • Zafferano e sale
Menos

Zuppa di verdure

Diamant Hotels

Spezzettare i fagiolini, sgranare i borlotti, tagliare a dadini le patate e le zucchine, tagliare alla brunoise la cipolla ed i pomodori pelati.

Scaldare l’olio in un tegame di terracotta e rosolare la cipolla; aggiungere il pomodoro tritato e continuare a rosolare a fuoco lento. Quando il pomodoro è ben rosolato, irrorare con brodo di carne, salare e pepare, e portare ad ebollizione. Aggiungere i fagiolini, i borlotti, le patate, le zucchine e l’osso di vitello.

Quando le zucchine si consumano, togliere l’osso di vitello ed aggiungere le erbe aromatiche. Far bollire per dieci minuti e aggiustare di sale e pepe.

Indicazioni:

1. I borlotti possono essere sostituiti con fagioli bianchi, comunque freschi.

2. La escudella deve cuocere molto lentamente fino a che il brodo non diventa denso.

Presentazione: Accompagnare con peperone verde a strisce ed olive tagliate.

Menos
  • per 4 persone
  • 350 gr.di fagiolini
  • 250 gr.di fagioli borlotti
  • 500 gr.di patate
  • 450 gr.di zucchine
  • 220 gr.di cipolla
  • 375 gr.di pomodori
  • 2,5 l.di brodo di carne
  • 1rametto di maggiorana
  • 1rametto di basilico
  • 2 dl.cl. di olio d’oliva
  • 1osso di vitello
  • --Sal
Menos

Serranitos paesano

Hotel Serrano Palace

Rosolare la bietola.

Fare un soffritto di margarina, cipollotto, aglio tenero e pomodoro fresco.

Stendere la foglia di bietola rosolata su una superficie piana mettendo il pezzetto di ensaimada al centro e sopra di questa il pezzetto di sobrasada, aggiungendo una cucchiaiata del soffritto preparato(si deve conservare sempre un poco di soffritto per la decorazione del piatto).

Procederemo a chiudere il tutto con la bietola a mo’ di sacco, chiudendolo all’estremità con il gambo del cipollotto. Decorare il piatto con il soffitto restante, carota e sedano.

Menos
  • per 4 persone
  • 1pezzetto di sobrasada
  • 1pezzetto di ensaimada
  • 2cipollotti teneri
  • 1 o 2agli teneri
  • 2pomodori freschi
  • 4hfoglie di bietola
  • sale e pepe
  • 1cucchiaio di margarina
  • 1carota
  • Sedano
Menos

Tumbet” maiorchino con verdure

Hotel Na Forana

Pulire tutte le verdure. Tagliare a fette di 5 mm di spessore le patate, le melanzane e le zucchine. Mettere da parte.

Spezzettare il peperone rosso, i pomodori e l’aglio. Mettere da parte.

Soffriggere l’aglio con tre cucchiai di olio d’oliva. Una volta dorato, aggiungere una foglia di alloro e quindi il pomodoro tagliato, sale, pepe ed un poco di zucchero. Lasciare cuocere a fuoco lento per 10-12 minuti e mettere da parte.

Dopo di che, friggere separatamente le patate, le melanzane, le zucchine e i peperoni e metterli in un tegame di terracotta in questo ordine. Alla fine, coprire con la salsa, il pomodoro e l’aglio.

Raccomandazione: Questo squisito tumbet può essere accompagnato con carne o pesce.

Menos
  • Per 8 persone
  • 2 kg.di patate
  • 1 kg.di patate
  • 1 kg.di melanzane
  • 1 kg.di peperoni rossi
  • 1 kg.di pomodori freschi
  • 1capo d’aglio
  • 1 l.cl. di olio d’oliva
  • 1foglia di alloro
  • sale, pepe e zucchero
Menos

Filetti di pesce farciti con purè di spinaci ed uvetta

Hotel Clumba

Tagliare le carote e le zucchine a bastoncini, bollire le carote, farcire i filetti di pesce con i bastoncini di carota e zucchina, alternando i colori. Mettere il pesce in un tegame di terracotta precedentemente unto con burro, ricoprire con il brodo ed infornare a 180º C per 20 minuti.

Colare il brodo della cottura in una pentola e farlo ritirare un poco; mescolare con salsa velouté ed aggiungere il pesce. Friggere le mandorle e pinoli, pestare nel mortaio e spolverare sul pesce. Preparare il purè saltando gli spinaci con il burro, tritarli insieme all’uvetta ed aggiungere il resto degli ingredienti mescolandolo bene il tutto.

Presentare il pesce accompagnato dal purè di spinaci.

Menos
  • per 4 persone
  • 4filetti di pesce
  • 2zucchine
  • 4carote
  • Burro
  • Mandorle e pinoli
  • Per il purè di spinaci:
  • 300 g.di spinaci
  • 2cucchiaio di margarina
  • 2cucchiai di panna liquida
  • 50 g.di uvetta
  • 50 g.di besciamella
  • sale e pepe
Menos

Cernia alla maiorchina

Hotel Illot Suite & Spa

Tagliare la cipolla e l’aglio alla brunoise, tagliare gli spinaci alla julienne ed i pomodori a dadini non molto grandi.

Rosolare la cipolla e l’aglio per alcuni minuti e quindi aggiungere gli spinaci.

Una volta rosolati, aggiungere il pomodoro, i pinoli e l’uvetta. Soffriggere per alcuni minuti ed aggiungere il vino.

Una volta ritirato, aggiungere il brodo e salare a piacere. Far riposare per alcuni minuti.

In una padella, friggere i filetti di pesce infarinati. Dopo di che, disporli in un tegame di terracotta e ricoprirli con la salsa. Cuocere per alcuni minuti fino a che non diventa densa.

Menos
  • per 4 persone
  • 800 g.di filetti di cernia (4 filetti)
  • 200 g.di foglie di spinaci pulite
  • 250 g.di pomodori
  • 50 g.di uvetta
  • 50 g.di pinoli
  • 1cipolla media
  • 4spicchi di aglio
  • 1 dl.cl. di olio d’oliva
  • 1 dl.di vino bianco
  • 1 l.di brodo di pesce
Menos

Filetto di scorfano al finocchio

Club Hotel Cala Ratjada

Soffriggere la cipolla tritata, aggiungere un poco di finocchio tritato ed un poco del bulbo tagliato alla julienne.

Triturare e colare. Tritare un altro rametto di finocchio fresco ed aggiungerlo alla salsa. Lasciare cuocere per alcuni minuti.

Menos
  • per 4 persone
  • 150 g.Scorfano (4 filetti di 150 g.)
  • 320 g.di patate
  • 320 g.di carote
  • 240 g.di fagiolini
  • Alcuni rametti di finocchio
  • 1bulbo di finocchio
  • Sale
  • Pepe
  • Olio d’oliva
Menos

Ali di razza saltate con salsa allo zafferano e verdure

Hotel Ses Rotges

La razza e le verdure:

Per fare la salsa allo zafferano si mette a cuocere il brodo di pesce con i pistilli di zafferano, fino a che non si ritira della metà.

Pulire tutte le verdure e rosolare con un poco di olio d’oliva e scalogno. Salare e pepare. Se salpimentan.

La salsa allo zafferano:

Per fare la salsa allo zafferano si mette a cuocere il brodo di pesce con i pistilli di zafferano, fino a che non si ritira della metà. Aggiungere la panna liquida e lasciare ritirare fino a che non rimangono soltanto tre cucchiai di salsa a persona.

Presentazione:

Al momento di servire, friggere la razza in una padella antiaderente con un poco di olio d’oliva, solo fino a farla dorare (5 minuti scarsi). Salare e pepare. Su un piatto riscaldato, si mettono le verdure e la razza saltata. Si condisce il tutto con la salsa allo zafferano.

Il piatto può essere decorato con un po’ di prezzemolo, finocchio e dei fiori.

Menos
  • per 4 persone
  • 200 g.Lonza di maiale
  • 100 g.di carote
  • 100 g.di fagiolini
  • 100 g.di melanzane
  • 100 g.di broccoli
  • 50 g.di piselli
  • 4pomodorini ciliegini
  • 25 g.di scalogno
  • Olio d’oliva
  • Sale e pepe
  • Prezzemolo e Finocchio
  • Fiori per la decorazione
  • Per la salsa allo zafferano:
  • 1/2 l.litro di brodo di pesce
  • 150 g.di panna liquida
  • 10pistilli di zafferano
Menos

Loin con cavolo

Flacalco Hotels

Togliere la parte dura delle foglie di cavolo. Scottarle in acqua bollente per 1 minuto.

Irrigare i lom i di maiale con olio d’oliva e salare e pepare. Mettere da parte.

Nello stesso olio usato per il lomo, soffriggere la cipolla tagliata, l’aglio e, successivamente, i pomodori.

Aggiungere i pinoli e l’uvetta. Alla fine versare il vino bianco ed il cognac. Lasciare cuocere per 10 minuti.

Aggiungere 200 ml. di salsa di pomodoro, 200 ml. di brodo di carne, 3 foglie di alloro e l’origano.

Stendere le foglie di cavolo. Sopra ad ognuna disporre una fetta di lomo, due pezzetti di sobrassada e botifarró.

Arrotolare il tutto e chiudere gli involtini con degli stuzzicadenti.

Il piatto può essere decorato con un po’ di prezzemolo, finocchio e dei fiori.

Mettere gli involtini di lombo e cavolo in un tegame insieme alla precedente salsa. Infornare per 45 minuti.

Menos
  • per 4 persone
  • 1 Lonza di maiale
  • 8foglie di cavolo
  • 2agli
  • 2cipolle
  • 2pomodori
  • 200 ml.di salsa di pomodoro
  • 200 ml.brodo di carne
  • Pezzetti di sobrassada e botifarró
  • Origano
  • 3foglie di alloro
  • Uvetta e Pinoli
  • 1bicchiere di vino bianco
  • 1bicchiere di cognac
  • sale e pepe
Menos

Fritto di Pasqua

APARTHOTEL ALLSUN L’Illot Park

Tagliare le frattaglie a dadini non molto grandi. Soffriggere in olio abbondante l’aglio ed aggiungere le frattaglie. Una volta fritte, toglierle e mettere da parte.

Nello stesso olio, friggere i peperoncini e il cipollotto tagliato a fette di 3cm. di spessore, aggiungere i peperoni e la patata anche questa tagliata a dadini. Cuocere per alcuni minuti.

Da ultimo, aggiungere i piselli, le frattaglie ed il finocchio; lasciare cuocere per 2 minuti e servire.

Menos
  • per 4 persone
  • 500 g.di frattaglie di agnello
  • 200 g.di cipollotto (2 mazzetti)
  • 100 g.di piselli
  • 200 g.di patate
  • 1capo d’aglio
  • 1peperone rosso
  • 1peperone verde
  • 2peperoncini
  • 1di finocchio
Menos

Granada di melanzane

Hotel Bella Playa & SPA

Pelare e tagliare le melanzane a fette grosse; friggerle, sgocciolarle e lasciarle raffreddare. Tagliare le melanzane ed i peperoni a dadini.

In una padella con poco olio, rosolare la carne; salare e pepare, aggiungere la cipolla e l’aglio; cucinare per alcuni minuti e mettere da parte. Mescolare il tutto con le melanzane, i peperoni, le uova sbattute, il prezzemolo, le foglie di maggiorana, un pizzico di paprica e di noce moscata, un poco di pepe bianco e, se si desidera, un poco di sale. Ungere uno stampo (tipo budino) con strutto; riempirlo con il preparato e cuocerlo in forno a bagnomaria ad una temperatura di 160º.

Sarà cotto quando infilando un bastoncino nel centro, esce secco. Togliere dallo stampo e servire caldo, con la salsa sopra. Decorare a piacere..

Preparazione della salsa:

Soffriggere la cipolla in poco olio ed aggiungere il pomodoro; cuocere, e salare e pepare. Aggiungere il prosciutto e gli champignon; cuocere per 2 minuti e versarci il vino. Aggiustare di spezie; far ritirare e mettere da parte.

Deve rimanere una salsa densa, ma sugosa.

Menos
  • Per 6 persone
  • 6melanzane medie
  • 2peperoni rossi arrostiti o scottati
  • 300 g.di conne macinata (maiale o vitello)
  • 2spicchi d’aglio tritati
  • 1cipolla media tagliata fine
  • 1/5 l.cl. di olio d’oliva
  • 3uova fresche sbattute
  • 1pizzico di prezzemolo tagliato fine
  • Sale, pepe bianco, un pizzico di paprica, foglie
  • maggiorana, un pizzico di noce moscata.
  • Ingredienti per la salsa:
  • 200 g.di pomodori maturi, pelati e tagliati fini
  • 1cipolla media, tagliata fine
  • 100 g.di prosciutto cotto tagliato alla julienne
  • 100 g.di champignon freschi, tagliati a fette fini
  • 1/5 l.di vino bianco
  • 100 g.di vino bianco, Sale e pepe bianco
Menos

Maialino alla maiorchina

Hotel Cala Gat

Ungere un vassoio con strutto e metterci il maialino intero dopo averlo salato e pepato (va bene anche tagliato a pezzi).

Preparare un trito di tutti gli ingredienti con il frullatore, aggiungendo un poco d’acqua. Infornare a temperatura alta per circa 1 ora e 15 minuti e cospargere con il trito.

Passato questo tempo, affinché il maialino rimanga tenero e molto sugoso, abbassare la temperatura del forno e lasciare che finisca di arrostire lentamente. Se si desidera che la pelle sia ben croccante, negli ultimi 10 minuti di cottura spruzzare un poco di birra ed arrostire a forno molto caldo.

Cottura minima in forno: 3 ore.

Menos
  • per 4 persone
  • 11/2 kg.di maialino
  • 1limone spremuto
  • 1spicchio d’aglio
  • 1bicchiere di cognac
  • 1bicchiere di sherry
  • Un pizzico di timo, menta ed origano
Menos

Coniglio con le cipolle

Apartamentos Playa Canyamel

In un tegame di terracotta rosolare l’aglio con un poco d’olio e toglierlo quando inizia a dorare. Aggiungere il coniglio spezzato e rosolare per alcuni minuti. Dopo di che, versare il bicchiere di brandy e flambeare. Separare il fegato.

Continuare a rosolare ed aggiungere i pomodori tritati, la paprica, il pepe e le foglie di alloro. Dopo alcuni minuti, aggiungere le cipolle tagliate finemente alla julienne, ed il bicchiere di vino.

Mescolare e, quando la cipolla si è ritirata, abbassare il fuoco, aggiungere un po’ di brodo e mantenere in cottura, a fuoco lento, mescolando ogni tanto. Nel mortaio fare un trito con il fegato che si era messo da parte, le mandorle e l’aglio. Il trito deve ridursi ad una pasta.

Cuocere il coniglio a fuoco lento per circa 1 ora. Negli ultimi minuti di cottura aggiungere il trito con un pizzico di timo e sale a piacere.

Menos
  • per 4 persone
  • 1coniglio grande spezzato
  • 4cipolle grandi
  • 2pomodori pelati e senza semi
  • 4 o 5spicchi d’aglio pelati
  • Paprica dolcee
  • Pepe nero
  • Timo in polvere
  • 1bicchiere di vino bianco
  • 1bicchiere di brandy
  • 2foglie di alloro
  • 5mandorle tostate
  • Olio d’oliva
Menos

Petto di faraona con funghi, salsa di vino bianco e crema di patate con maggiorana

Viva Cala Mesquida

--Unas horas antes de elaborar el plato poner las setas en remojo con el vino blanco. Sazonar las pechugas con sal y pimienta blanca recién molida, enharinarlas y dorar en una sartén con la mantequilla y el aceite de oliva. ¬-

--Reservar las pechugas y en la misma grasa de dorarlas, pochar el blanco de los puerros picado muy finamente, añadir ahora las pechugas, el vino de la maceración y el caldo de ave dejando reducir unos minutos. Mojar todo con la nata y agregar los ceps y las morillas, dejando cocer hasta que el espesor de la salsa sea de nuestro agrado.¬-

--Para la patata: en una fuente refractaria ligeramente engrasada, colocar las patatas cortadas a lamas muy finas, sazonadas con sal y pimienta blanca y aromatizadas con hojas de mejorana. Cubrir el conjunto con la nata, tapar con papel de aluminio y cocer durante 45 minutos a horno moderado; 140º C. ¬-

Per tagliare in porzioni dovremo lasciarlo raffreddare in frigorifero, coperto con pellicola trasparente e pressato con qualcosa di pesante. Per completare il piatto consigliamo una grigliata di verdure irrorata con olio d’oliva extra vergine.

Menos
  • per 4 persone
  • 4petti piccoli di faraona (220 g. cadauna)
  • 30 gdi burro
  • 50 cl.cl. di olio d’oliva
  • Farina per impanare i petti
  • 80 g.di spugnole secche
  • 100 g.di porcini secchi
  • 1.5 dl.di vino bianco secco
  • 2 dl.di panna
  • 3porri
  • 2 dl.di brodo di volatile
  • Per la crema di patate:
  • 800 g.di patate
  • 5 dl.di panna
  • 2spicchi di aglio
  • 8rametti di maggiorana fresca
  • Sale, pepe bianco e noce moscata
Menos

Semifreddo di ricotta e fichi con tortino di formaggio maiorchino e riduzione di vino di Binissalem

Serrano Hotels

Bollire il latte aromatizzandolo con bastoncini di cannella e buccia di limone. Aggiungere lentamente il latte senza smettere di sbattere, quindi aggiungere la ricotta e i fogli di colla di pesce precedentemente bagnati, sbattere fino a raffreddarlo a temperatura ambiente e aggiungere la panna montata. Disporre preferibilmente in uno stampo savarin o simile, riempiendolo fino alla metà con il semifreddo ed aggiungere al centro 1 cucchiaio di marmellata di fichi; finire di riempire e mettere in frigo per almeno 8 ore.

--Mezclar en un bol las yemas con el azúcar hasta adquirir color blanquecino. Echar la leche lentamente sobre la mezcla y sin dejar de batir, añadir el requesón y las hojas de cola de pescado previamente remojadas, batir hasta enfriar a temperatura ambiente e incorporar la nata montada. Disponer preferiblemente en molde de bavarois o similar, llenando el molde hasta la mitad con el semifrío y añadir en el centro 1 cucharada de confitura de higos, terminar de rellenar y refrigerar durante al menos 8 horas.¬-

--Para la teja, mezclar el queso, el azúcar y la almendra, poner papel siliconado formando óvalos y hornear a 190º C durante 1 minuto aprox. Sacar y dar forma. Para la reducción, poner en un cazo el vino, el almíbar y el zumo de naranja, cocer a fuego lento hasta obtenerpunto de salsa espesa.¬-

Menos
  • per 4 persone
  • 6tuorli di uovo
  • 1/4 l.di latte
  • 1/2 l.di panna montata
  • 100 gdi zucchero
  • 200 gdi ricotta
  • 6fogli di colla di pesce
  • 3cucchiai di marmellata di fichi
  • Canela
  • Per il tortino:
  • 50 g.di formaggio maiorchino grattugiato
  • 30 g.di zucchero di canna
  • 50 g.di mandorle macinate
  • Per la riduzione:
  • 1bicchiere di vino di Binissalem
  • 2cucchiai di sciroppo
  • 2cucchiai di succo d’arancia
Menos

Manjar blanco

Apartamentos Parque Nereida

--Poner la leche a cocer. Mezclar la harina de almendras, el azúcar y la gelatina neutra granulada, removiendo con el batidor. Dejar hervir un minuto (si se prefiere que quede muy fina, puede pasarse por el colador).¬-

--A continuación, agregar, ya sin hervir, la nata y el licor y dejar reposar. Untar un molde con un poco de aceite de almendras; llenarlo y enfriar.¬-

--Verter en una fuente plana y decorar al gusto. Por ejemplo, con miel y dátiles confitados, clavel de cerezas u otras frutas confitadas.¬-

Menos
  • Per 6 persone
  • 1/2 l.di latte
  • 100 g.di farina di mandorle molto fine
  • 250 g.di zucchero
  • 15 g.di gelatina neutra
  • 1/2 l.di panna liquida fresca
  • 1 c.cucchiaino di Kirsch (liquore di ciliegie)
  • Una spruzzatina di olio di mandorle
Menos

Gató di mandorla

Beach club Font de sa Cala

--Poner los huevos en un bol, añadir el azúcar, la harina de almendra, la canela y un poco de ralladura de limón. Mezclar todos los ingredientes y dejar reposar dentro de la nevera durante 17 horas, aproximadamente.¬-

--Pasado el tiempo de reposo, batir el contenido durante unos 10 minutos, a velocidad rápida. Disponerlo en un molde previamente untado con mantequilla y harina. Hornear a 150-160º C durante 30 minutos. Una vez cocido dejar enfriar. A continuación, sacar del molde y añadir un poco de azúcar en polvo por encima.¬-

Menos
  • Per 8-10 persone
  • 380 g.di uova
  • 280 g.di zucchero
  • 355 g.di farina di mandorle
  • Limone grattugiato
  • Canela
Menos

Budino maiorchino

Hotel Canyamel Park

--En un recipiente batir la leche, los huevos, el azúcar, el limón y la canela. Cuando esté todo bien mezclado añadir los brioches troceados en pedazos pequeños. Una vez esté todo mezclado, pasar a un recipiente tipo olla de barro plana (greixonera) e introducir en el horno al baño maría a una temperatura de 175º C durante 50 minutos.¬-

Menos
  • Per 8-10 persone
  • 1 l.di latte
  • 9uova
  • 250 g.di zucchero
  • limone grattugiato
  • 1 c.cucchiaino di cannella in polvere
  • 6brioche
Menos

Scopri

Le ricette e le strae della cucina tradizionale di Maiorca

Info

RISTORANTI

Ristoranti di cucina mediterránea

--> --> --> --> --> -->
'